a Franco e Rosella



E' ancora estate, gli stessi visi e diversi
di quelle sere a Palazzo Bosdari, i tuoi
versi, mai prima sentiti recitare da altri.

Come un gesto mancante la cerimonia
laica, le rose portano già fuori e te
furtivamente.

Parti da solo, stretto dalla via,
nel pianto di donna che rimane
lasci un'orma...